Chiudi

Sydney Smith

Sydney Smith può dirsi collezionista di premi. Quasi tutti i suoi libri hanno ottenuto importanti riconoscimenti, tra cui per ben due volte nel 2015 e nel 2017 il premio assegnato dal NYT al miglior albo illustrato e, nel 2018, la Kate Greenaway Medal per “Town is by the Sea” di Joanne Schwartz (“La mia città sul mare”, Pulce, 2020). Originario della Nuova Scozia, Smith vive e lavora a Toronto, in Canada. Il passaggio da illustratore ad autore unico è stato per lui quasi naturale, sebbene non sia stato facile al principio trovare la forza necessaria per scrivere e illustrare un racconto che coinvolgesse i propri lettori. Con “Small in the City” si può dire con certezza che la sua missione sia stata compiuta come meglio non ci si poteva aspettare: nato da una minuscola idea che aveva a che fare con le buche scavate da un bambino nella neve si è trasformato in una storia che tocca le anime dei lettori di ogni età. Pubblicato in Italia da orecchio acerbo con il titolo “Piccolo in città” nel 2020, ha preceduto di un anno “Io parlo come un fiume”, il suo primo libro realizzato insieme a Jordan Scott, Super Premio Andersen nel 2022. Nel 2023 è uscito il secondo albo a quattro mani, "Il giardino di Babushka".